powered by
Il vostro consulente di family office
La delocalizzazione a Hong Kong soddisferà i vostri obbiettivi?
Usufruite della conoscenza e del know-how
  di un consulente patrimoniale di primo ordine
Hong Kong offre alle famiglie globali
  un ambiente lavorativo vibrante
FOSS offre consulenza indipendente e imparziale

Delocalizzazione a Hong Kong

Il fatto che Hong Kong è stata una regione autonoma della Cina dal 1997, non ha in alcun modo scoraggiato le famiglie benestanti a prendere la residenza nell’ex colonia britannica. Hong Kong si trova sul confine meridionale della Cina, ed è uno degli stati sovrani più densamente popolati del mondo. Hong Kong è anche considerata una delle giurisdizioni più competitive del mondo e ha una delle economie di mercato più liberali.

Avete domande?

Contattateci:

+41 58 819 65 50
info@switzerland-family-office.com

Continuate a leggere o contattateci adesso per maggiori sull'argomento.


Contenuto:

  1. Storia di Hong Kong
  2. Governo ed economia di Hong Kong
  3. Imposte a Hong Kong
  4. Trattamento fiscale speciale per i cittadini stranieri che procedono alla delocalizzazione a Hong Kong
  5. Vantaggi della vita a Hong Kong
  6. Visto e permesso di soggiorno
  7. Ottenere la residenza a Hong Kong
  8. Cittadinanza hongkonghese
  9. Lasciare il proprio paese e prendere la residenza a Hong Kong
  10. Compiere questo passo


Storia di Hong Kong

Hong Kong è diventata una colonia britannica dopo la prima guerra dell'oppio (1839-1842) combattuta tra gli inglesi e la dinastia Qing cinese (l'impero Qing). Gli inglesi in realtà occuparono l’Isola di Hong Kong nel 1841 e questa è stata ufficialmente ceduta a tempo indeterminato ai britannici il 29 agosto 1842, in virtù del trattato di Nanchino. La colonia britannica si è espansa nel 1860 con la cessione della penisola di Kowloon mentre nel 1898 si è espansa ulteriormente a seguito del contratto di affitto per 99 anni dei Nuovi Territori.

All'inizio del 1980 è diventato chiaro che la Repubblica Popolare Cinese (Cina) non ha intenzione di prorogare il contratto di affitto dei Nuovi Territori alla sua scadenza (nel 1997) e, inoltre, che anche l’isola di Hong e la penisola di Kowloon sarebbero diventate di nuovo territorio cinese.

Dopo diversi anni di negoziati, il Regno Unito e la Cina hanno firmato la dichiarazione congiunta sino-britannica il 19 dicembre 1984 accettando di consegnare Hong Kong alla Cina al 1° luglio 1997. Le due giurisdizioni convennero che Hong Kong sarebbe diventata una regione amministrativa speciale (SAR) per un periodo di 50 anni, fino al 2047. Durante questo periodo, Hong Kong avrebbe mantenuto i propri poteri legislativi, esecutivi e giudiziari.


Governo ed economia di Hong Kong

Hong Kong (ufficialmente: Regione amministrativa speciale di Hong Kong nella Repubblica Popolare Cinese) è un territorio autonomo all'interno della Cina, ma non fa parte della Cina continentale. Oltre a Hong Kong esiste solo un altra Regione amministrativa speciale (SAR); Macao.

Come SAR, Hong Kong è governata in modo autonomo. Essa ha un proprio quadro giuridico, un sistema monetario; il dollaro di Hong Kong (HK$), la politica d'immigrazione e la forza di pubblica sicurezza. La Cina è responsabile solo per gli affari esteri di Hong Kong e la sua difesa militare.

Hong Kong è una giurisdizione di common law. Il documento legale fondamentale a Hong Kong è la costituzione di Hong Kong. Il direttore esecutivo di Hong Kong è il capo dello Stato. Egli è consigliato da parte del Consiglio esecutivo di Hong Kong, che funziona come un gabinetto dei ministri. Il Consiglio legislativo di Hong Kong è il parlamento; i suoi membri vengono eletti dai residenti permanenti di Hong Kong.

Hong Kong ha più di sette milioni di abitanti ed è una delle giurisdizioni più popolate al mondo. Le principali lingue parlate in Hong Kong sono il cantonese e l’inglese. La maggioranza assoluta dei residenti di Hong Kong sono di origine cinese.

Economia di Hong Kong

Contrariamente all’economia socialista della Cina, l'economia di Hong Kong è una vera economia capitalistica. La base di questa differenza è il principio costituzionale "Un paese, due sistemi" che venne formulato da Deng Xiaoping, il leader della Cina prima della riunificazione della Cina con Hong Kong.

Hong Kong è una delle economie più liberali esistenti, collocandosi cosi costantemente in cima l'Indice della libertà economica. È anche uno centri finanziari più rilevanti al mondo, ha la sua borsa, ed è sede di molte aziende della regione Asia- Pacifico.

L’economia di Hong Kong è un'economia principalmente basata sui servizi. Il commercio è uno dei servizi chiave forniti a Hong Kong. Grazie alla sua posizione funziona come una delle porte per la Cina e agisce come canale di distribuzione per i prodotti fabbricati in Cina. In questo sia il suo porto dalle acque profonde che l'aeroporto internazionale svolgono un ruolo importante.

Hong Kong possiede il rating creditizio AAA o AA, in dipendenza dall’agenzia di rating.


Imposte a Hong Kong

  • Imposta sul reddito: Le famiglie che procedono alla delocalizzazione a Hong Kong scoprono che Hong Kong usufruisce di una base di valutazione territoriale per stabilire l'imposta sul reddito dovuta. Ciò significa che i residenti di Hong Kong devono pagare l'imposta sul reddito generato o derivante da una fonte a Hong Kong. I redditi derivanti da fonti straniere o generati al di fuori della giurisdizione sono esenti da tasse, anche se versati in una fase successiva.

    L'aliquota d'imposta sul reddito è progressiva. Il tasso massimo applicabile è del 17% (a partire da HK$ 120,000). In aggiunta al sistema fiscale territoriale già molto vantaggioso, diversi tipi di reddito sono in ogni caso completamente esentasse; compresi i dividendi e le plusvalenze, che non vengono considerati redditi dal commercio.

  • Imposta sul patrimonio: Le autorità fiscali hongkonghesi non applicano l’imposta sul patrimonio per le persone che risiedono nella giurisdizione.

  • Imposta sulle successioni e sulle donazioni: Hong Kong non applica l’imposta sule successioni e sulle donazioni o quelli immobiliari.

  • Imposta di bollo e IVA: Hong Kong non riscuote l’imposta sul valore aggiunto. L’imposta di bollo viene riscossa su alcune transazioni, incluso il passaggio di proprietà dei beni immobili.

  • Exit tax: Hong Kong non riscuote l’exit tax, ma quando si intende lasciare Hong Kong per procedure alla delocalizzazione in un’altra giurisdizione è necessario notificarlo alle autorità fiscali hongkonghesi prima di lasciare la giurisdizione.

Trattamento fiscale speciale per gli stranieri che procedono alla delocalizzazione a Hong Kong

Per i cittadini stranieri che prendono residenza a Hong Kong non è disponibile un trattamento fiscale speciale. Come i residenti di Hong Kong, anche gli’immigrati possono beneficiare del vantaggioso regime fiscale territoriale.


Vantaggi della vita a Hong Kong

Hong Kong è una vera metropoli internazionale, nota per il suo impressionante panorama della città all’orizzonte. Anche se la città è densamente popolata, è possibile trovarci diversi parchi circondati da una natura molto ricca. Hong Kong ha anche alcune fantastiche spiagge, e in realtà ha più di 200 isole. Hong Kong vanta innumerevoli ristoranti e bar. È possibile godere giorno e notte del cibo proveniente da tutta l'Asia in tutti i quartieri della città.

Il trasporto pubblico è ben organizzato, soprattutto attraverso il sistema MTR (sistema ferroviario di trasporto rapido) e le numerose linee dell’autobus, e quindi la maggior parte degli abitanti di Hong Kong si avvale dei mezzi pubblici per muoversi in città. Il traghetto di Hong Kong e le altre linee private di traghetti svolgono un ruolo importante nella vita quotidiana della popolazione di Hong Kong.

Hong Kong ha un clima subtropicale abbastanza umido. Le sue estati sono calde e umide, con temperature medie che raggiungono più di 30 °C e regolari piogge tropicali. Gli inverni sono miti. L’autunno è considerato la stagione migliore dell'anno.

La qualità del sistema sanitario Hong Kong è buona, contribuendo cosi all'aspettativa di vita della popolazione attualmente più grande al mondo. Esistono gli ospedali pubblici e privati, alcuni dei quali considerati tra i migliori al mondo. Il sistema educativo di Hong Kong è considerato uno dei migliori a livello internazionale. L'istruzione è fornita in Cinese (Cantonese) con il scritto in cinese e inglese. Hong Kong ha nove università.


Visto e permesso di soggiorno

Prima di considerare la delocalizzazione a Hong Kong si dovrebbe visitare la giurisdizione per acquisirci familiarità. I visitatori provenienti dalla maggior parte delle giurisdizioni non hanno bisogno di ottenere un visto prima di viaggiare a Hong Kong. Si raccomanda tuttavia di verificare se il visto è necessario e quanti giorni è permesso passare a Hong Kong senza. I visitatori a Hong Kong devono essere in grado di sostenersi durante il soggiorno (senza lavorare) e di avere i biglietti di ritorno (o di proseguimento del viaggio).


Ottenere la residenza a Hong Kong

Hong Kong offriva diversi modi per procedere alla delocalizzazione e per prendere la residenza alle famiglie benestanti. Offriva la possibilità di ottenere la residenza in base allo schema di investimento di capitale (Capital Investment Entrant Scheme) e in base ad’un investimento per imprenditori (Business Investment Visa). Lo schema di investimento di capitale di Hong Kong è stato sospeso con effetto immediato il 15 gennaio 2015. Questo rende l’investimento per imprenditori l’opzione migliore per le famiglie benestanti che intendono delocalizzarsi a Hong Kong.

L’investimento per imprenditori di Hong Kong, che porterebbe all’ottenimento del permesso di soggiorno a Hong Kong, è aperto a tutti coloro che soddisfano i criteri, fatta eccezione per i residenti cinesi della Cina continentale e ai cittadini provenienti dall’Afghanistan, dalla Cambogia, da Cuba,dal Laos, dalla Corea del Nord, dal Nepal e dal Vietnam.

Le condizioni principali per diventare residenti a Hong Kong sono le seguenti:

  1. Non devono esistere obbiezioni contro l’applicante e non ci devono essere registrazioni sul suo certificato penale
  2. Buon percorso formativo; generalmente laurea di primo grado, in ogni caso una prova in forma scritta dovrebbe essere sufficiente (documenti giustificativi)
  3. Il richiedente dovrebbe dare un contributo sostanziale all'economia di Hong Kong costituendo un’azienda o entrando in una start-up

Anche se la procedura di domanda per il permesso di soggiorno a Hong Kong ai fini di business è relativamente semplice, si raccomanda ai richiedenti di consultare un consulente locale o una banca privata per assistergli nella procedura.

La terza condizione descritta nel dettaglio:

  1. Piano aziendale. Deve essere presentato un piano aziendale completo che copre un periodo di due anni. È necessario che includa le previsioni riguardanti il profitto e le perdite, il flusso di cassa, ecc. Sarà valutato se l'azienda sostiene lo sviluppo economico di Hong Kong.

  2. Fatturato aziendale. Nel caso il richiedente sia già coinvolto in rilevanti attività aziendali nella sua giurisdizione o altrove, il profitto e le dichiarazioni di perdita così come il bilancio devono essere presentati rispetto all'anno precedente (sarà presa in considerazione l’esperienza in materia).

  3. Risorse finanziarie. Gli’estratti dai conti bancari personali e aziendali devono essere presentati dal richiedente al fine di dimostrare il possesso di fondi sufficienti per gestire il nuovo business.

  4. Importo dell’investimento. Deve essere presentata una prova documentale che evidenzia l'importo effettivo dell’investimento di capitale.

  5. Numero di posti di lavoro. Dovrebbe essere definito il lato umano del capitale. Quanti posti di lavoro, quali funzioni lavorative.

  6. Introduzione di una nuova tecnologia o di una nuova competenza (se applicabile). Spiegazione di come queste nuove tecnologie o competenze potrebbero contribuire allo sviluppo a lungo termine di Hong Kong.

Procedura di applicazione

  1. Il richiedente deve compilare il modulo di richiesta (ID 999A)
  2. Lo sponsor deve compilare il modulo di richiesta (ID 999B). Lo sponsor locale può essere una persona fisica o una società.
  3. Una fotografia recente
  4. Fotocopia di un documento di viaggio valido
  5. Prova delle qualificazioni accademiche e dell’esperienza lavorativa
  6. Prova di possesso di mezzi finanziari (personali e aziendali)
  7. Fotocopia del contratto/dei contratti di lavoro
  8. Piano aziendale per 2 anni
  9. Ogni ulteriore prova rispetto all’azienda in costituzione (e dell’azienda esistente nel caso in cui l'azienda con sede a Hong Kong sarà legata alla già esistente azienda al di fuori Hong Kong)
  10. Fotocopia del contratto di affitto /documenti giustificativi rispetto all’ufficio
  11. Fotocopia del certificato hongkonghese di registrazione dell’azienda (visura camerale)
  12. Fotocopie dei documenti presentati al registro delle società
  13. Fotocopie delle licenze/dei certificati necessari per gestire l’azienda
  14. Pagamento della tassa

    In ogni caso tutti i documenti devono essere debitamente compilati e firmati. Il caso di persone a carico, la parte B del modulo di domanda ID 999A deve essere compilata e firmata da ogni persona a carico.

In caso di superamento della procedura di richiesta, sarà rilasciata un’etichetta con il visto/permesso d’ingresso. Quando si arriva a Hong Kong quest’ultima dovrebbe essere presentata al funzionario dell'immigrazione. Dopo che vi sarete delocalizzati a Hong Kong, inizialmente vi sarà permesso rimanere per 24 mesi in base alle condizioni di impiego. La proroga del permesso di soggiorno è possibile a condizione che si soddisfino ancora i criteri di ammissibilità. Una volta risieduti a Hong Kong per sette anni consecutivi, si può richiedere la residenza permanente.


Cittadinanza hongkonghese

Non è possibile ottenere la cittadinanza hongkonghese. Inoltre, non esiste un programma speciale di cittadinanza. Poiché Hong Kong è una SAR della Repubblica Popolare Cinese è possibile fare domanda solo per la cittadinanza cinese. Siccome la Cina non permette ai propri cittadini di avere la doppia cittadinanza, è necessario rinunciare alla propria cittadinanza.

Visto che non esistono vantaggi specifici avendo la cittadinanza cinese e che la procedura da seguire è inconveniente, la maggior parte delle persone che procedono alla delocalizzazione a Hong Kong si accontentano di presentare domanda per la residenza permanente a Hong Kong (diritto di residenza).


Lasciare il proprio paese e prendere la residenza a Hong Kong

Una volta costituita un’azienda a Hong Kong, quando il governo vi ha concesso il permesso di soggiorno e quando vi siete effettivamente trasferiti a Hong Kong, sarete considerati residenti fiscali di Hong Kong se risiedete o passate abitualmente almeno 180 giorni all'anno nella giurisdizione.

Anche se la giurisdizione non è considerata paradiso fiscale a livello internazionale, le famiglie benestanti che considerano di procedere alla delocalizzazione a Hong Kong dovrebbero comunque assicurarsi di prestare sufficiente attenzione al modo in cui intendono abbandonare l’attuale giurisdizione. Fare il modo di lasciare realmente il proprio (ex) paese di origine è un elemento essenziale in qualsiasi strategia di delocalizzazione. Questo è ancora più importante in caso di delocalizzazione a Hong Kong, visto che Hong Kong ha un regime fiscale territoriale.


Compiere questo passo

Se state pensando di trasferirvi a Hong Kong, vi pregiamo di assicurarvi la guida di una banca privata locale, di un multi- family office o di un avvocato specializzato. Se desiderate ricevere maggiori informazioni sui vantaggi e le possibilità di delocalizzazione internazionale, non esitate a contattarci. Saremo lieti di fornirvi i nostri servizi.

Autore: , LLM, TEP
Questo testo è una traduzione. Se qualcosa non è chiaro, vi pregiamo di consultare il testo originale in inglese.
© Diritto d'autore

Dichiarazione di limitazione di responsabilità:
Le informazioni riguardanti il sistema fiscale e i criteri per l'ottenimento della residenza forniti su questa pagina sono di natura generale e non devono essere percepite come consulenza (fiscale o legale), o come sollecitazione all'utilizzo di servizi fiscai o legali. Anche se tutte le informazioni vengono aggiornate regolarmente, alcuni fatti potrebbero risulare non aggiornati.


Pagina successiva: Delocalizzazione in Inghilterra →‏